Siamo abituati a percepire la presenza di uno specchio come elemento utile alla nostra persona, ma uno specchio può essere impiegato anche per conferire bellezza e per migliorare ambienti poco illuminati o angusti. Grazie agli specchi possiamo incrementare la riflessione della luce e dare una nuova percezione spaziale alle stanze e, perché no, riflettere il nostro sorriso che, secondo recenti studi, migliora il nostro umore.

Divagazioni a parte, quando decidiamo dove collocare uno specchio, dobbiamo valutare principalmente il tipo di riflesso che creeremo. Specchi piccoli o grandi, quadrati o rotondi, moderni o antichi, oltre a differire per caratteristiche intrinseche, possono variare enormemente l’effetto dell’ambiente in cui si trovano: ingrandiscono e/o illuminano, ma solo se posizionati nel modo corretto.

Ecco, allora, alcuni suggerimenti per migliorare la vivibilità della vostra casa, grazie all’utilizzo degli specchi come elemento di arredo. Se desideriamo incrementare lo spazio di una stanza dobbiamo disporre lo specchio sulle pareti più lunghe. La dilatazione dello spazio sarà immediata. Al contrario, se collocato su quelle corte, produrrà un effetto visivo di  allungamento della stanza. Negli ambienti più angusti, gli specchi a filo pavimento dilatano gli spazi e creano interessanti effetti ottici. Nel caso sia necessaria più luminosità occorre collocare lo specchio di fronte ad una fonte luminosa tenendo presente che se tale fonte è rappresentata ad esempio da una finestra molto grande è preferibile uno specchio piccolo. Sarà così evitato un eccessivo bagliore. L’alternativa consiste nel posizionare lo specchio sulla parete perpendicolare alla finestra.

Gli ambienti di casa hanno usi e destinazioni diverse. Per tale motivo esistono diverse soluzioni che variano in base all’ambiente in cui si operano. In un ingresso buio lo specchio va valorizzato da una fonte di luce. Lampada, faretto, applique andranno benissimo. Di grande effetto le cornici retro-illuminate.

4. In un corridoio lungo e stretto

Sulla parete lunga raddoppia lo spazio. In un corridoio corto, sulla parete di fondo, allunga lo spazio. Originale ed elegante è la scelta del movimento sulla parete lunga. Con una composizione di piccoli specchi, a guisa di mosaico.

3. In camera da letto

Che siano posizionati in verticale, o in orizzontale, è vietata la disposizione degli specchi di fronte al letto.

2. Nel bagno

Lo specchio svolge principalmente una funzione pratica ed è sempre collocato al di sopra del lavabo. La luce non deve essere direzionata verso lo specchio, per evitare riverberi. Per dilatare l’ambiente, lo sviluppo orizzontale lungo tutta la parete del lavabo è una buona  soluzione. Per ottenere un gioco di riflessioni all’infinito, è sufficiente rivestire la parete d’angolo sopra la vasca.

1. In salone

Se è presente un camino, uno specchio sopra di esso compenserà il buio del caminetto e, contemporaneamente, la luce riflessa delle fiamme renderà più luminoso l’intero l’ambiente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.